Tagliatelle di grano saraceno con pesto di cavolo nero

Quanto ci piace la pasta! Specialmente di domenica, se a tavola non c’è un bel piatto di pasta, sembra sempre che manchi qualcosa al nostro pranzo. Ma possiamo permettercela? Molti ancora pensano che la pasta sia incompatibile con i regimi dietetici e con gli stili alimentari “healthy”. Non è così, è tempo di sfatare questo mito. La pasta, e i carboidrati in generale, non vanno demonizzati. Sono il carburante per quella macchina complessa che è il nostro corpo, ci forniscono l’energia per le nostre funzioni vitali e per l’attività fisica. Gli sportivi non possono farne a meno e, in ogni caso, nessuno dovrebbe privarsene totalmente.

 

 

Quello che possiamo fare è, sicuramente, non abusarne e cercare di variare il più possibile, inserendo nella nostra dieta anche i cereali e le farine “alternative”, che a livello nutrizionale sono di gran lunga migliori rispetto alla farina bianca. Per saperne di più leggi quest’articolo.

Oggi vi proponiamo un primo piatto dal sapore invernale fatto con uno dei cereali (in realtà è uno pseudo cereale) più ricchi di nutrienti e proprietà benefiche: il grano saraceno. Le tagliatelle al grano saraceno, conosciute anche come “pizzoccheri”, si sposano benissimo con il sapore del cavolo nero. E come sempre, non può mancare una nota di colore, data dal cavolo viola.

 

 

Ingredienti per 4 persone: 

400 gr di tagliatelle di grano saraceno

300 gr di cavolo nero

150 gr di cavolo viola

12 noci per il pesto + altre 3 o 4 per decorare

2 cucchiai di parmigiano

sale e pepe q.b.

olio evo q.b.

1 spicchio d’aglio

 

Preparazione: 

  • Pulire il cavolo nero, privarlo dei gambi più coriacei, lavarlo e sbollentarlo per circa 15 minuti.
  • Scolare il cavolo, tenendo da parte almeno un bicchiere d’acqua di cottura, e frullarlo insieme al parmigiano, alle 12 noci,  a 3 cucchiai d’olio, sale e pepe.
  • Se il composto dovesse risultare troppo asciutto, aggiungere un po’ d’acqua di cottura, fino ad ottenere la consistenza del classico pesto alla genovese.
  • Tagliare il cavolo viola a listarelle, lavarlo e saltarlo in padella a fuoco vivo per 10 minuti con un po’ d’olio e uno spicchio d’aglio. Questo vi servirà per decorare il vostro piatto di tagliatelle, insieme ad una spolverata di noci tritate

 

Se desiderate dare al vostro piatto di tagliatelle di grano saraceno un tocco di gusto in più, potete aggiungerci una delicata cremina al parmigiano. E’ facilissima da preparare e si presta bene come condimento per i primi o per accompagnare i piatti a base di verdure.

Ingredienti: 

120 gr di latte a scelta

100 gr di parmigiano

1 cucchiaino di amido di patate

noce moscata q.b.

Preparazione: 

  • Scaldare il latte senza farlo bollire.
  • Aggiungere il parmigiano e la noce moscata e mescolare.
  • Aggiungere l’amido di patate per ottenere una consistenza più densa.

Per impiattare come nella foto: adagiare nel piatto le tagliatelle di grano saraceno e alternare uno strato di pesto di cavolo nero a uno di cremina di parmigiano e guarnire con cavolo viola e una manciata di noci tritate.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *