Xantano: un alleato per la tua cucina fit

Lo xantano è un carboidrato complesso ricavato dal glucosio o dal saccarosio tramite un procedimento chimico. Si presenta come una polvere biancastra, è insapore e viene utilizzato in campo alimentare come addensante stabilizzante. Lo xantano infatti, aggiunto in piccolissime quantità, ha la proprietà di aumentare la consistenza di un alimento.

Ad esempio, viene utilizzato molto da chi cucina senza glutine perché sopperisce alla funzione di rendere l’impasto viscoso ed elastico, propria del glutine. Vi sarà capitato di utilizzare una farina gluten free e di aver ottenuto un impasto piuttosto secco e difficile da lavorare. Aggiungendo 6 g di xantano a 250 g di farina gluten free otterrete un impasto morbido, compatto e lavorabile.

Nell’industria alimentare lo xantano è contraddistinto dalla sigla E415 e viene impiegato per aumentare consistenza, appetibilità,  e potere saziante negli alimenti light, gluten free e nei pasti sostitutivi in polvere o barrette. A livello casalingo possiamo utilizzarlo per ottenere impasti soffici e compatti (sia dolci che salati) o per addensare budini e creme light.

Lo xantano non provoca particolari effetti indesiderati. Se non digerito, potrebbe causare gonfiore e flautolenza, ma dal momento che le quantità da utilizzare sono veramente minime, questo rischio non si corre! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *